Fisioterapia e Psicologia, due mondi spesso vicini

Gli ambiti in cui può intervenire efficacemente la mano esperta di un fisioterapista (talvolta con il supporto di una tecnologia adeguata) sono davvero tantissimi. “La Fisioterapia è una professione sanitaria che mira al recupero delle funzioni lese della persona con l’obiettivo di riportarla alle condizioni psico-fisiche ottimali per garantirle una vita quanto più dignitosa”.

Recupero, riabilitazione: sono queste le parole chiave della fisioterapia, che opera laddove vi sia stato un danno, una lesione, una rottura a livello fisico.

Un incidente, una malattia, una patologia degenerativa, un’operazione, un trauma possono rendere necessario un intervento fisioterapico, ma anche eventi più comuni legati alla postura scorretta, allo sport, al fisiologico scorrere degli anni.

Piccola o grande che sia, ognuna di queste situazioni ha una ricaduta (cioè assume un significato) a livello psicologico. La ricaduta psicologica, a differenza di quella fisica, non è direttamente proporzionale all’entità del trauma, ma dipende dalla possibilità della persona di elaborare quanto avvenuto.

Molti studi in letteratura evidenziano l’efficacia dell’intervento psicologico durante il trattamento fisioterapico, specialmente per quel che riguarda il riconoscimento delle emozioni e dei vissuti emergenti in fase di riabilitazione, l’accettazione della difficoltà o della patologia e l’elaborazione dei cambiamenti identitari e relazionali connessi, velocizzando così il raggiungimento degli obiettivi sul piano organico e di uno stato di benessere psico-fisico.

Per questo motivo siamo felici di collaborare con la dott.ssa Elisa Sartini, Psicologa Psicoterapeuta consulente presso lo Studio FKT.

dott.ssa Elisa Sartini, Psicologa-Psicoterapeuta, presso lo Studio FKT

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Social Media

Articoli Recenti

Blog & News

Articoli Correlati